La Conferenza cantonale dei genitori è favorevole all’avvio della sperimentazione della riforma «La scuola che verrà» e in vista del 23 settembre, quando il popolo dovrà esprimersi sul progetto del DECS, invita a votare sì. In particolare, per la presidente Anna De Benedetti Conti «è arrivato il momento di investire nel futuro della scuola perché non possiamo permetterci ancora numerosi anni di discussioni politiche senza fare nulla». Dello stesso avviso Katya Cometta, presidente dell’Associazione per la scuola pubblica del Cantone e dei Comuni che rileva come «il progetto permetterà ai docenti di essere più vicini agli allievi».